Mattarella chiede riduzione del proprio stipendio e rinuncia a vitalizio da ex parlamentare

-

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiesto, per il suo secondo mandato, la riduzione dell’assegno personale, ovvero al trattamento che gli spetta per legge come docente universitario. La somma annuale di 239.182 mila euro quindi sarà ridotta di sessanta mila euro.

Contestualmente il presidente ha anche pubblicamente annunciato la rinuncia all’adeguamento Istat spettante di 16 mila euro e ha inoltre dichiarato che non accetterà in futuro, come non percepisce ad oggi, il vitalizio in qualità di ex parlamentare.

Un gesto importante, soprattutto in un momento storico così delicato, anche dal punto di vista economico. Mattarella, dopo aver accettato nuovamente l’incarico per il bene del Paese, dimostra ancora una volta la sua integrità professionale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli consigliati

Festival Internazionale del ‘700 musicale napoletano: XXII edizione

0
“La scuola napoletana” è il tema della XXII edizione del Festival ricco di ospiti: da Emilia Zamuner al Premio Paganini Giuseppe Gibboni, dal soprano Sangwon...