JOE BASTIANICH & LA TERZA CLASSE INAUGURANO A RASSEGNA ESTIVA DI NU’TRACKS

-

S’inaugura stasera, venerdì primo luglio (open 19:00 – Start 21:00), la rassegna estiva targata Nu’ Tracks nella splendida location della Masseria Sardo a Pozzuoli (Via Montenuovo Licola Patria, 101). Sarà proprio “Joe Bastianich & La Terza Classe” a dare il via ad una serie di concerti che vedranno esibirsi sullo stesso palco “Le Corde Oblique” e “Gnut & Michele Signore”.

Il gruppo farà tappa in questa location da sogno con il “Goodmorning Italia Tour”, che sta riscuotendo grande successo in tutta Italia, portando sul palco i brani del nuovo disco. Ad aprire il concerto sarà “Il Befolko”.

Il sodalizio artistico tra Joe Bastianich e La Terza Classe si concretizza nel 2021 grazie alla collaborazione con la booking agency Barley Arts, che realizza un tour estivo ed uno invernale in giro per lo stivale in alcune delle più importanti venue italiane e alla realizzazione, a dicembre 2021, di un singolo, “This Good Man”, scritto da Joe ed arrangiato in versione bluegrass da La Terza Classe.

This Good Man è anche un video, registrato in studio in presa diretta:

MASSERIA SARDO, Via Montenuovo Licola Patria, 101, 80078 Pozzuoli NA, si trova nel Parco Regionale dei Campi Flegrei, nel cratere del Lago d’Averno, rivolto verso il mare, a pochi passi dal Tempio di Apollo e dall’Antro della Sibilla. È un’azienda agricola con ristorante panoramico, B&B, bar e location per concerti in un frutteto circondato da orti e vigne. Un luogo dall’incredibile suggestione storica, tra mare, lago e verde mediterraneo.

NU’ TRACKS è un’Associazione Culturale nata nell’Ottobre del 2018 ad opera di Stefano Scopino e Anna Evangelista che ha come obiettivi l’esplorazione di nuove realtà artistiche ed etiche, italiane ed internazionali, da combinare con la scoperta o rivalutazione di luoghi in cui favorire la contaminazione culturale. Da qui l’idea di creare eventi che rendano attuabile la mission dell’associazione.

Nu’ Tracks si propone come punto di connessione tra realtà artistiche provenienti da diverse parti del mondo o che fanno della “contaminazione culturale” il fulcro della propria arte e location uniche che permettono di valorizzarne l’evento. Oggi: Direzione Artistica e Organizzativa del Teatro Bolivar a Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli consigliati

Festival Internazionale del ‘700 musicale napoletano: XXII edizione

0
“La scuola napoletana” è il tema della XXII edizione del Festival ricco di ospiti: da Emilia Zamuner al Premio Paganini Giuseppe Gibboni, dal soprano Sangwon...