I Portici di Bologna nominati tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco

-

I Portici di Bologna sono stati nominati tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco con grande orgoglio, come annunciato dal sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni. Una notizia importante per l’Italia che vanta il terzo riconoscimento in pochi giorni dopo Montecatini e Padova.

«Con il riconoscimento di oggi – ha affermato il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni – l’Italia ottiene il terzo sito in questa sessione Unesco». «Grazie all’impegno e lavoro degli uffici del MiC, della diplomazia, dell’assessore Orioli con gli uffici del comune – spiega Borgonzoni -, Bologna e i suoi portici trovano il posto che spetta loro. Sono doppiamente entusiasta, sia per il riconoscimento ottenuto dopo l’impegnativo lavoro che seguo ormai da anni, sia perché Bologna è la mia città». 

Per anni la città di Bologna ha inseguito e attesto questo riconoscimento, dopo l’annuncio del sindaco di Bologna Virginio Merola tantissimi i commenti e contributi positivi dal mondo politico e culturale. «Un’immensa soddisfazione e un grande riconoscimento che ci rende felici – ha commentato Merolal’iscrizione dei portici di Bologna tra i siti patrimonio dell’umanità Unesco è il raggiungimento di un obiettivo da tempo perseguito ed è il riconoscimento del grande lavoro di questi anni portato avanti dalla vicesindaca Valentina Orioli e da tutta la struttura che ha dedicato a questa causa passione, competenza e capacità di relazione. Un grande ringraziamento al ministero della Cultura, al ministro Dario Franceschini e alla sottosegretaria Lucia Borgonzoni, al ministero degli Esteri col consigliere Paolo Bartorelli e all’ambasciatore d’Italia presso l’Unesco Massimo Riccardo. Questo titolo rappresenta un grande onore e una grande responsabilità per Bologna, saremo all’altezza di questo riconoscimento».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli consigliati

Festival Internazionale del ‘700 musicale napoletano: XXII edizione

0
“La scuola napoletana” è il tema della XXII edizione del Festival ricco di ospiti: da Emilia Zamuner al Premio Paganini Giuseppe Gibboni, dal soprano Sangwon...