Contributi a fondo perduto per le attività in crisi: richieste fino al 21 dicembre

-

Palestre, piscine, cinema, teatri, musei e sale da ballo potranno richiedere da oggi, fino al 21 dicembre, contributi destinati elle imprese che si trovano in perdita a causa del Covid. Le attività più colpite dalla pandemia potranno ottenere fino a 37 mila euro, sono stati stanziati infatti 140 milioni di euro.

Bonus alle imprese: come viene calcolato il beneficio

Gli aiuti vanno da 3 mila a 37 mila una tantum, come previsto dal decreto sostegni bis. Una boccata d’ossigeno prima di Natale. I contributi sono essenzialmente due: uno con tetto a 12 mila euro per le attività di svago e intrattenimento rimaste chiuse per almeno 100 giorni, un altro fino a 25 mila euro per chiusure prolungate. Vengono erogati a chi possiede partita IVA aperta prima del 26 maggio, con tre fasce differenti: fino a 400 mila euro di ricavi annui, il compenso è 3 mila euro, fino a 1 milione di euro di compensi annui, il bonus è di 7500 euro, oltre il milione di euro il sostegno è totale.

Come fare domanda per il bonus

Il bonus viene accreditato sul conto corrente del beneficiario, per questo nella domanda va inserito correttamente l’IBAN. Per fare richiesta basta collegarsi al sito web dell’Agenzia delle Entrate e compilare il modulo indicando la propria attività, il possesso dei requisiti e il proprio conto corrente. Ci sarà tempo fino al 21 dicembre per fare richiesta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli consigliati

Festival Internazionale del ‘700 musicale napoletano: XXII edizione

0
“La scuola napoletana” è il tema della XXII edizione del Festival ricco di ospiti: da Emilia Zamuner al Premio Paganini Giuseppe Gibboni, dal soprano Sangwon...